A Scalea arrivano Laila Al Habash e M.e.r.l.o.t per la seconda data del Laos Fest

Il 5 agosto Villa Giordanelli fa il bis di artisti Indie e sarà Francesco Pintus, artista scaleoto, ad aprire la kermesse nella serata inaugurale.

Come già annunciato, dopo 15 anni di assenza da Scalea, il 4 e 5 agosto il Laos Fest tornerà in patria. Per la prima serata (mercoledì 4 agosto) la line-up già annunciata prevede l’esibizione di Comete, artista indie di spicco nel panorama italiano.

Il cantautore romano sarà introdotto nella serata inaugurale dal giovane Francesco Pintus, come annunciato dai canali social ufficiali del Festival. Pintus, nato in Campania ma cresciuto a Scalea, avrà quindi il compito di aprire la manifestazione musicale ospitata da Villa Giordanelli.

Il Laos Fest prevede però anche un secondo appuntamento, nella serata del 5 agosto. E anche per la giornata numero due, i nomi degli artisti che allieteranno il pubblico sono di tutto rispetto. Si continua con il filone indie, il cantautorato che piace ai giovanissimi, con due artisti che stanno avendo un particolare successo sulle piattaforme digitali e sui social: Laila Al Habash e M.E.R.L.O.T, entrambi classe 1998.

Laila Al Habash è una cantautrice estremamente interessante e dallo stile musicale inconfondibile. I suoi pezzi sono saliti agli onori della cronaca soprattutto per essere stati la colonna sonora della fortunata serie TV Summertime prodotta da Netflix. E le sue ispirazioni eterogenee, che spaziano dal pop anni ’80 al R’n’B, la rendono un’artista unica nel suo genere e che non si può fare a meno di ascoltare.

© Tommaso Biagetti

M.E.R.L.O.T, dal canto suo, direttamente da Sanremo giovani 2020, preferisce i suoni più classici ed essenziali, a tratti malinconici. Molti dei brani del repertorio di questo giovanissimo cantautore nascono voce e chitarra, anche se nell’arrangiamento si arricchiscono di strumenti e sfumature. A Scalea M.E.R.L.O.T (all’anagrafe Manuel Schiavone) porterà anche il singolo con cui ha partecipato al Festival della canzone italiana e che ha raggiunto 1 milione di stream su Spotify.

Quattro artisti per due serate, ma non sono solo questi i numeri del Laos Fest: il pubblico che Villa Giordanelli potrà ospitare nel corso della manifestazione sarà infatti limitato. Per ragioni di sicurezza non sarà possibile superare le 200 presenze per ogni singola serata. Sarà consentito acquistare il pass per una delle due serate o per entrambi gli appuntamenti (con una promo speciale per i primi 50 che lo richiederanno).

Le vendite partiranno mercoledì 21 luglio. Per info ulteriori su accrediti, prezzi e pass consultare il sito ufficiale del Laos Fest: www.laosfest.it

Torna su